chiudi  
   
 
Titolo:
 
Regista:
 
Protagonisti:
 


I TEMPI FELICI VERRANNO PRESTO
un film di Alessandro Comodin


verrà presentato alla 55a
SEMAINE DE LA CRITIQUE
Cannes Film Festival 2016
proiezione speciale

un film di
ALESSANDRO COMODIN
scritto da
ALESSANDRO COMODIN
MILENA MAGNANI
direttore della fotografia
TRISTAN BORDMANN
suono MIRKO GUERRA
scenografia
VALENTINA FERRONI
MARIO SCARZELLA
costumi PATRIZIA MAZZON
casting ALEXANDRE NAZARIAN
operatori di macchina
ALESSANDRO COMODIN
TRISTAN BORDMANN
montaggio
JOÃO NICOLAU
ALESSANDRO COMODIN
montaggio suono FÉLIX BLUME
mix FRED BIELLE
correzione colore YOV MOOR
direttore di produzione
FRANCESCO BELTRAME
produzione esecutiva
ADRIANO BASSI ‐ LUME
prodotto da
PAOLO BENZI
THOMAS ORDONNEAU
una produzione
OKTA FILM
SHELLAC SUD
con RAI CINEMA
in coproduzione con
ARTE FRANCE CINÉMA

distribuzione italiana TUCKER FILM

film riconosciuto di Interesse Culturale con il contributo del
MINISTERO dei BENI e delle ATTIVITÀ CULTURALI e del TURISMO - DIREZIONE GENERALE per il CINEMA

realizzato con il sostegno di
FILM COMMISSION TORINO PIEMONTE
FONDO PER L’AUDIOVISIVO DEL
FRIULI VENEZIA GIULIA

sviluppato con il sostegno di
Fondo bilaterale per lo sviluppo di coproduzioni di opere cinematografiche italo‐francesi
Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ‐ Direzione Generale per il Cinema
Centre national du cinéma et de l’image animée

Regione Provenza‐Alpi‐Costa Azzurra
in partenariato con il CNC

Premio ARTE International ‐ CineMart
International Film Festival Rotterdam 2014


una coproduzione ITALIA ‐ FRANCIA
anno di produzione 2016
durata film 102’ I DCP ‐ 5.1
formato di ripresa 35mm


CAST ARTISTICO
SABRINA SEYVECOU
ERIKAS SIZONOVAS
LUCA BERNARDI
MARCO GIORDANA
CARLO RIGONI
PAOLO VIANO
MARINELLA CICHELLO
SANTO GIOFFRÈ


I TEMPI FELICI VERRANNO PRESTO
un film di Alessandro Comodin
 
Tommaso e Arturo sono riusciti a scappare cercando rifugio nella foresta. Bella la vita ora, nonostante tutto.
Ma, attenzione, muori sempre quando meno te l’aspetti, anche se sei giovane, finalmente felice e non hai mai fatto niente di male.
Tanti anni dopo, ai giorni nostri, la foresta pare sia infestata da lupi affamati. Nessuno si ricorda della storia dei due giovani, ma proprio in quella foresta Ariane scopre uno strano buco. Ariane è forse, allora, la ragazza di cui parla quella leggenda della valle?
Il perché Ariane sia entrata in quel buco rimane un mistero, fatto sta che poi, di lei, non s’è saputo più nulla. Ognuno la racconta a modo suo questa storia, ma tutti concordano nel dire che Ariane il lupo l’ha incontrato.
 
 
 
  pressbook manifesto
       
  rassegna stampa    
 
 


 

 


photogallery

 

 
clip video
   

 

 

 

 

Share |
Kinoweb.it - a cura di Viviana Ronzitti e Fabrizio Giometti - Via Domenichino 4 00184 ROMA - P.IVA 09419491007