chiudi  
   
 
Titolo:
 
Regista:
 
Protagonisti:
 


IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE
un film di SILVIO SOLDINI

regia SILVIO SOLDINI
prodotto da LIONELLO CERRI
coprodotto da
ELDA GUIDINETTI e ANDRES PFAEFFLI
soggetto e sceneggiatura
DORIANA LEONDEFF
DAVIDE LANTIERI
SILVIO SOLDINI
fotografia MATTEO COCCO
montaggio
GIORGIO GARINI con CARLOTTA CRISTIANI
musica
GIAN LUIGI CARLONE
Universal Music Publishing Ricordi S.r.l.
Edizioni Visionaria - Lumière & Co. S.r.l.

scenografia MARTA MAFFUCCI
costumi SILVIA NEBIOLO
suono FILIPPO PORCARI
montaggio del suono
RENAUD MUSY | FRANÇOIS MUSY
trucco ESMÉ SCIARONI
parrucchiera ALDINA GOVERNATORI
segretaria di edizione TANIA SCALERCIO
aiuto regista CINZIA CASTANIA
casting director JORGELINA DEPETRIS
direttore di produzione GIUSEPPE PUGLIESE
produttore esecutivo
HENGAMEH PANAHI
SIMONA BENZAKEIN
ANTONELLA VISCARDI
produttore delegato CRISTIANA MAINARDI

una coproduzione Italia-Svizzera
LUMIÈRE & CO.
con RAI CINEMA
VENTURA FILM
in coproduzione con
RSI RADIOTELEVISIONE SVIZZERA/SRG SSR

Film riconosciuto di Interesse Culturale
con contributo economico del
MINISTERO dei BENI e delle ATTIVITÀ CULTURALI
e del TURISMO | DIREZIONE GENERALE CINEMA

Opera realizzata con il sostegno della
REGIONE LAZIO
Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo
REPUBBLICA e CANTONE TICINO
in associazione con
CRÉDIT AGRICOLE VITA
ai sensi delle norme sul tax credit

distribuzione VIDEA
distribuzione internazionale
CELLULOID DREAMS
(titolo internazionale del film: EMMA)

nazionalità ITALIANA-SVIZZERA
anno di produzione 2017
durata 115’
uscita nelle sale settembre 2017

CAST ARTISTICO
VALERIA GOLINO
ADRIANO GIANNINI
ARIANNA SCOMMEGNA
LAURA ADRIANI
ANNA FERZETTI
ANDREA PENNACCHI
BENIAMINO MARCONE
con
MATTIA SBRAGIA
e con
VALENTINA CARNELUTTI
con l’amichevole partecipazione di
GIUSEPPE CEDERNA
ROBERTO DE FRANCESCO

un film di Silvio Soldini
Teo è un uomo in fuga. Dal suo passato, dalla famiglia di origine, dai letti delle donne con  cui  passa  la  notte  e  da  cui  scivola  fuori  alle  prime  luci  del  giorno,  dalle  responsabilità. Il lavoro è l'unica cosa che veramente ama, fa il “creativo” per un'agenzia pubblicitaria  e  non  stacca  mai,  tablet  e  cellulari  lo  tengono  in  perenne  e  compulsiva  connessione con il mondo.
Emma ha perso la vista a sedici anni, ma non ha lasciato che la sua vita precipitasse nel buio.  O  meglio,  l'ha  riacchiappata  al  volo,  ha  fatto  a  pugni  con  il  suo  handicap  e  l'ha  accettato con la consapevolezza che ogni giorno è una battaglia. Fa l’osteopata e gira per la città col suo bastone bianco, autonoma e decisa...(segue nel pressbook)
 
 
  pressbook english pressbook
         
  manifesto rassegna stampa
         
  link a clip audio e video  
 



 

 

photogallery

 

 
clip video
 
 

 

Kinoweb.it - a cura di Viviana Ronzitti e Fabrizio Giometti - Via Domenichino 4 00184 ROMA - P.IVA 09419491007